Indennità di trasferta a Roma

L’indennità di trasferta rappresenta la somma riconosciuta in busta paga al lavoratore per aver svolto l’attività in un luogo diverso dalla sua sede abituale.

Cos’è l’indennità di trasferta

La trasferta, a differenza del trasferimento, rappresenta uno spostamento temporaneo del luogo in cui svolgere l’attività di lavoro, al termine della quale il dipendente è tenuto a rientrare nella sua sede di lavoro.

Per la trasferta è comunque previsto un rimborso spese; viene quindi erogata un’indennità di trasferta, sottoposta ad un particolare regime dal punto di vista sia contributivo che fiscale.
Come si calcola l’indennità di trasferta

L’ammontare dell’ indennità per trasferte di lavoro è stabilito dai contratti collettivi.
Il CCNL Metalmeccanica – Industria ad esempio prevede un’indennità giornaliera pari a:

  • 42,85 euro per l’intera trasferta;
  • 11,73 euro per i pasti principali;
  • 19,39 euro per il pernotto;

In alternativa all’indennità di trasferta il datore può rimborsare le spese effettivamente sostenute.
Altre tipologie di contratto invece prevedono un sistema “misto”, dove all’ indennità di trasferta si affianca il rimborso spese. Come nel CCNL Turismo – Confcommercio in cui è previsto il rimborso spese vitto ed alloggio oltre che l’indennità di trasferta, calcolata in percentuale sulla retribuzione mensile.

Oltre che all’indennità di trasferta, il lavoratore ha quindi diritto ad un rimborso spese, il cui ammontare varia a seconda che il luogo della trasferta sia in territorio comunale o meno.

Chi ha diritto all’indennità?

L’indennità di trasferta spetta al dipendente per risarcirlo del disagio causato dallo spostarsi per svolgere al suo lavoro e/o per rimborsargli le spese affrontate durante la trasferta. L’indennità per le trasferte di lavoro deve essere corrisposta per legge per tutte le giornate di durata dell’incarico da svolgere fuori sede, comprese festività, domeniche e giornate di malattia.

La stessa disciplina che riguarda le indennità ed i rimborsi per le trasferte è prevista anche nei confronti del lavoratore non dipendente e quindi collaboratore.

Diversa è la figura del dipendente trasfertista che invece è obbligato contrattualmente, a prestare la propria attività in sedi di lavoro sempre diverse e non ha una sede fissa. In questo caso è compensato con un’indennità o una maggiorazione della retribuzione, che risulta dovuta a prescindere dall’effettività degli spostamenti.

Da anni lo Studio Legale Flaminio opera a Roma; specializzato nella difesa dei lavoratori ha assistito, nel tempo, i dipendenti dei principali enti pubblici e delle più importanti realtà industriali del paese, sia in ambito giudiziale che stragiudiziale.

Se sei in dubbio su quanto ti spetta per le tue trasferte e ti occorre un legale, contatta senza impegno lo Studio, via mail o telefonicamente, e inizia a far valere i tuoi diritti.

Indennità di trasferta a Roma e Pomezia – info dallo Studio Legale Flaminio

CONSULENZA

Vuoi chiedere maggiori info?

Contattaci per richiedere informazioni cliccando sul bottone.
Oppure leggi le recensioni dei nostri clienti e scopri cosa pensano di noi.

Dicono di noi

Vediamo cosa dicono di noi alcuni clienti e che si sono affidati allo Studio Legale Flaminio di AvvocatoLavoroRoma.it e hanno ottenuto quello che gli spettava.

Mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio per un problema con il mio datore di lavoro; gli avvocati sono stati disponibili e per fortuna hanno risolto il problema. Non posso che consigliarli.

Il datore di lavoro voleva trasferirmi, senza motivo, in un'altra sede, temevo non si potesse far nulla; gli avvocati sono invece riusciti a far ritirare il trasferimento. Che dire, la mia esperienza è stata più che positiva.

L’azienda non mi pagava il t.f.r.; su consiglio di un amico mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio; ho trovato dei professionisti disponibili e preparati che hanno risolto rapidamente il mio problema.

Ottimo Studio Legale, avvocati molto competenti.

Mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio, conoscendone personalmente gli avvocati; come mi aspettavo sono riusciti a farmi ottenere quanto dovuto. Non posso che consigliarli.

Non percepivo lo stipendio da mesi, per questo mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio. Li consiglio senz’altro per la loro professionalità.

Avvocati disponibili e preparati; hanno risolto il problema per cui li avevo contattati.

L’azienda per cui lavoravo non mi pagava la quattordicesima, nonostante fosse prevista dal contratto collettivo; mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio che ha saputo risolvermi il problema, facendomi ottenere quanto mi spettava.  Lo consiglio.

Contattaci

Se vuoi maggiori informazioni sui servizi offerti dallo studio, compila questo modulo. TI ricontatteremo appena possibile.

Tel. +39 06 5655 9821
info@avvocatolavororoma.it

Dal Lunedi al Venerdi
9:00 - 19:00

Lungotevere Flaminio, 26
00196 Roma (RM)

Mettiti in contatto con noi per una consulenza.