Retribuzione a Roma

La mancata ricezione dello stipendio da parte del lavoratore e quindi il mancato versamento dello stesso da parte del datore di lavoro rappresenta una violazione del contratto di lavoro e quindi un illecito civilistico.

Cos’è la mancata retribuzione o il Mancato Pagamento dello Stipendio

La mancata retribuzione o mancato pagamento dello stipendio si ha quando senza una motivazione lecita e giustificabile dietro, il datore di lavoro non versa quanto spetta al lavoratore.

Dimissioni giusta causa per mancata retribuzione

Per avere lo stipendio non versato, il dipendente può agire alla scadenza del termine di ricezione fissato dal contratto. Per poter dare le dimissioni giusta causa per mancata retribuzione, è necessario che ci sia un inadempimento grave, ovvero quando non sono state pagate almeno tre mensilità.

Mancato pagamento dello stipendio: cosa fare?

In generale, in caso di mancato pagamento dello stipendio, il lavoratore può iniziare una causa di recupero crediti attraverso un decreto ingiuntivo o con un processo ordinario nel caso in cui lavorasse in nero.

Ci sono però dei casi dove il mancato versamento dello stipendio è reato, ovvero quando è accompagnato da condotte ricattatorie o fraudolenti. Lo stesso vale per il versamento dei contributi se le quote non versate superano un certo ammontare si entra nell’illecito penale.

Tre sono i modi attraverso cui si può recuperare la mancata retribuzione:

  • Una procedura conciliativa presso l’Ispettorato del lavoro richiesta dal dipendente;
  • Una conciliazione monocratica per accertare sempre presso l’Ispettorato del Lavoro il mancato versamento dei contributi e di conseguenza della retribuzione;
  • Oppure il ricorso al Tribunale.

In quest’ultimo caso, attraverso un proprio legale, può essere chiesto un decreto ingiuntivo presentando un ricorso telematico al tribunale con deposito delle prove scritte del credito avente nei confronti del datore di lavoro.

Il giudice obbligherà il datore a pagare quanto spettante al lavoratore, notificando l’obbligo nei successivi 60 giorni.

Dal ricevimento di tale condanna, il datore ha 40 giorni di tempo per presentare opposizione altrimenti il decreto diventa definitivo ed in caso di mancato ulteriore pagamento, si può agire con un pignoramento.

L’assistenza di un legale esperto in retribuzioni e diritto del lavoro è fondamentale in questo caso per poter avere una posizione più forte sull’azienda.

Termini del pagamento dello stipendio

Qualche giorno di ritardo nel pagamento dello stipendio non è considerato inadempimento grave tale da giustificare le dimissioni per mancata retribuzione. Affinchè siano legittime, occorrono tre mensilità non versate. In caso di uno o due mesi di stipendio in ritardo, ci si può comunque dimettere ma non come giusta causa.

Sollecito del pagamento dello stipendio / retribuzione

Prima di agire davanti al giudice e di incorrere in una sanzione disciplinare per assenza ingiustificata, occorre inviare una lettera di diffida (a mezzo raccomandata o pec) all’azienda concedendo un termine di tempo per agire e poi comunicare anticipatamente il momento in cui si è deciso di non presentarsi in azienda ed interrompere l’attività lavorativa.

Da anni lo Studio Legale Flaminio opera a Roma e difende unicamente i lavoratori ed ha assistito, nel tempo, i dipendenti dei principali enti pubblici e delle più importanti realtà industriali del paese in ogni fase del rapporto di lavoro, sia in ambito giudiziale che stragiudiziale.

Se ti trovi in una delle situazioni sopra descritte e ti occorre un legale, contatta lo Studio senza alcun impegno via mail o al telefono ed inizia subito a tutelare e far valere i tuoi diritti!

 

Avvocato per Mancata Retribuzione a Roma e Pomezia – info dallo Studio Legale Flaminio

CONSULENZA

Vuoi chiedere maggiori info?

Contattaci per richiedere informazioni cliccando sul bottone.
Oppure leggi le recensioni dei nostri clienti e scopri cosa pensano di noi.

Dicono di noi

Vediamo cosa dicono di noi alcuni clienti e che si sono affidati allo Studio Legale Flaminio di AvvocatoLavoroRoma.it e hanno ottenuto quello che gli spettava.

Mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio per un problema con il mio datore di lavoro; gli avvocati sono stati disponibili e per fortuna hanno risolto il problema. Non posso che consigliarli.

Il datore di lavoro voleva trasferirmi, senza motivo, in un'altra sede, temevo non si potesse far nulla; gli avvocati sono invece riusciti a far ritirare il trasferimento. Che dire, la mia esperienza è stata più che positiva.

L’azienda non mi pagava il t.f.r.; su consiglio di un amico mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio; ho trovato dei professionisti disponibili e preparati che hanno risolto rapidamente il mio problema.

Ottimo Studio Legale, avvocati molto competenti.

Mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio, conoscendone personalmente gli avvocati; come mi aspettavo sono riusciti a farmi ottenere quanto dovuto. Non posso che consigliarli.

Non percepivo lo stipendio da mesi, per questo mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio. Li consiglio senz’altro per la loro professionalità.

Avvocati disponibili e preparati; hanno risolto il problema per cui li avevo contattati.

L’azienda per cui lavoravo non mi pagava la quattordicesima, nonostante fosse prevista dal contratto collettivo; mi sono rivolto allo Studio Legale Flaminio che ha saputo risolvermi il problema, facendomi ottenere quanto mi spettava.  Lo consiglio.

Contattaci

Se vuoi maggiori informazioni sui servizi offerti dallo studio, compila questo modulo. TI ricontatteremo appena possibile.

Tel. +39 06 5655 9821
info@avvocatolavororoma.it

Dal Lunedi al Venerdi
9:00 - 19:00

Lungotevere Flaminio, 26
00196 Roma (RM)

Mettiti in contatto con noi per una consulenza.